mercoledì 20 febbraio 2013

Indocina parte 6: Battambang e Poipet

2-3 gennaio 2013
Battambang è la principale città della Cambogia occidentale ed è raggiungibile facilmente da Siem Reap in autobus o in battello, mentre è una delle stazioni principali sulla  strada che va dal confine con la Thailandia a Phnom Penh.  
psar nat
interno dello psar nat
Poiché gli orari dei battelli erano improponibili (uno solo al giorno, alle sei di mattina, visto che poi ci vogliono sei ore buone di tragitto) ho dovuto optare per il bus, alla partenza del quale sono stato accompagnato (dopo alcuni giri senza senso che ci hanno fatto arrivare con circa un'ora di ritardo, ma in questi casi, molto frequenti, il bus attende) da un van che ha fatto il giro per prelevare i passeggeri dai vari hotel. Il tragitto tuttavia, durato circa quattro ore, è filato liscio come l'olio.

martedì 12 febbraio 2013

Indocina parte 5: Angkor

31 dicembre 2012
Le rovine dell'antica capitale del regno Khmer, che si è sviluppato tra il IX e il XV secolo, rappresentano sicuramente l'attrazione maggiore di tutto il sud-est asiatico, nonché uno dei siti archeologici più importanti e imponenti del pianeta.
fossato dell'angkor wat
ingresso occidentale dell'angkor war
Il sito principale si trova circa 8 km a nord del centro di Siem Reap e copre un'area di circa 80 chilometri quadrati, ma l'intera conurbazione si estende su un'area molto più vasta (di circa 400 kmq) e comprende quasi mille templi, aggregati in vari gruppi principali o solitari in mezzo alla giungla. Purtroppo gli edifici che rimangono sono solo quelli che avevano carattere religioso, costruiti in mattoni o pietra arenaria, perché le abitazioni e gli edifici di carattere civile (anche i palazzi reali) erano costruiti in legno e sono quindi andati perduti.

mercoledì 6 febbraio 2013

Indocina parte 4: Siem Reap

30 dicembre 2012 - 2 gennaio 2013
Come detto, le città della Cambogia non hanno una stazione degli autobus, ma vari piccoli terminal appartenenti alle varie compagnie di trasporti; quindi per avere informazioni sugli orari e acquistare un biglietto bisognerebbe andare a cercare questi terminal, ma fortunatamente quasi tutti gli hotel e le guesthouse sono convenzionati e si possono effettuare tutte le operazioni direttamente alla reception. 
pub street
ponti pedonali in notturna
In molti casi si viene prelevati direttamente in hotel da un pulmino che vi porta alla partenza del bus, cosa comoda ma che normalmente causa dei tremendi ritardi alle partenze.

venerdì 1 febbraio 2013

Indocina parte 3: Phnom Penh

27-30 dicembre 2012
Raggiungere via terra la capitale della Cambogia da Bangkok non presenta difficoltà insormontabili, ma la durata del viaggio è decisamente cospicua (almeno 14 ore), soprattutto se si tiene conto che la distanza da percorrere non arriva nemmeno a 700km.
monumento all'indipendenza
Il mezzo migliore per effettuare il trasferimento è l'autobus che parte dalla stazione Mo Chit. Purtroppo le varie stazioni degli autobus di Bangkok sono situate tutte piuttosto fuori dal centro, e anche questa non fa eccezione; si può comodamente arrivare alla stazione dello Skytrain che porta lo stesso nome (che è il capolinea) o quella della metro di Chatuchak, ma da lì ci sono almeno altri 3-4 km da percorrere e la strada non è proprio chiarissima. L'unica cosa da fare è affidarsi ai ragazzi in scooter che stazionano agli ingressi (o anche ai taxi, ce ne sono parecchi, ma se avete fretta non ve lo consiglio, il traffico è notevole) che vi ci porteranno in un attimo, però sono più cari di quelli in centro (vogliono circa 5 euro, per il taxi si arriva anche a 7, per un tragitto di quella lunghezza non è poco neanche da noi).