martedì 23 aprile 2013

Tour delle Città Imperiali parte 3: Meknes

26-29 dicembre 2010
minareto della grande moschea
suq nella medina
A soli 30 km di autostrada da Fes si trova questa bellissima e importante città imperiale, voluta dal più potente dei sultani alaouiti (Moulay Ismail) che nella metà del XVII secolo ne fece  la sua capitale, ingrandendone la medina (risalente all XI secolo) e costruendo una moltitudine di monumenti, palazzi, padiglioni e giardini.
Anche Meknes può essere suddivisa in tre parti distinte: la medina e la vecchia mellah a nord, la città imperiale a sud, entrambe cinte da imponenti mura e separate da una strada che poi, proseguendo verso nord-est, attraversa la valletta scavata dall'ouadi Boufekrane fino alla città nuova, risalente agli anni 20 del novecento e in stile coloniale francese.

domenica 14 aprile 2013

Tour delle Città Imperiali parte 2: Sefrou e Bhalil

25 dicembre 2010
bhalil
I dintorni di Fes presentano parecchi siti interessanti che rendono consigliabile organizzare una o più escursioni, tutte completabili in massimo una giornata. Tra le varie opzioni dunque, dietro consiglio della guida che il giorno precedente ci aveva accompagnato alla scoperta della medina, si è deciso di visitare la città di Sefrou, che si trova ad una trentina di km circa da Fes, alla base delle montagne del Medio Atlante, famosa per una festa delle ciliegie che si tiene in giugno.

martedì 9 aprile 2013

Tour delle Città Imperiali parte 1: Fez

23-26 dicembre 2010 e 6 gennaio 2011
bab boujeloud
Fes è la terza città del Marocco per numero di abitanti, ma continua a mantenere il suo status di capitale spirituale e religiosa, oltre che ad influenzare in maniera dominante l'arte e la cultura del paese. La più antica delle città imperiali marocchine, risalente alla fine dell' VIII secolo, ha ricoperto il ruolo di capitale del paese a più riprese nel corso dei secoli, raggiungendo le punte massime di splendore sotto le dinastie Almohadi e Merindidi (XII e XIII secolo), le cui opere di costruzione ancora oggi presenti ne fanno la più grande città islamica medioevale del mondo. Nonostante lo spostamento della capitale a Rabat, avvenuto all'inizio del XX secolo, la città e i suoi abitanti si distinguono ancora per la loro multiculturalità, dovuta ai differenti gruppi etnici (musulmani provenienti dalla Spagna, arabi e berberi) insediativisi nei secoli, la raffinatezza e l'intelletto, motivi che contribuiscono a fare di Fez il vero simbolo della nazione. 

giovedì 4 aprile 2013

Gand (Ghent)

10-12 marzo 2013
bjilokesite
graslei e korenlei
La città fiamminga di Ghent (Gand in francese) è un piccolo gioiello, cosa non rara in questa zona, che reca inoltre ancora intatte le testimonianze di quando, tra la fine del medioevo e l'epoca rinascimentale, era la seconda città d'Europa (dopo Parigi, Italia esclusa) per importanza e numero di abitanti, grazie anche alla sua comoda posizione alla confluenza dei fiumi Schelde e Leie (dai quali una serie di canali permette alla città di avere anche un vero porto marittimo pur trovandosi a più di 20 km dalla costa) che ne faceva un centro commerciale di primaria importanza.