martedì 21 maggio 2013

Tour delle Città Imperiali parte 6: Casablanca e El Jadida

30 dicembre 2010 - 2 gennaio 2011
case coloniali nella medina
carretti tra le macchine
Dar El-Beida (che significa appunto "la casa bianca") è una città enorme e caotica, sviluppatasi principalmente nell'ultimo secolo  poiché è il porto più grande della nazione ed è diventata quindi la capitale economica del Marocco. 
Il suo patrimonio storico-artistico è trascurabile rispetto alle altre grandi città, ed in effetti è una destinazione che si può saltare senza patemi d'animo, tranne che per la presenza della moschea più grande del mondo dopo quelle di La Mecca e Medina, che è anche uno dei pochissimi luoghi di culto  del Marocco visitabili anche dai non musulmani.

sabato 11 maggio 2013

Tour delle Città Imperiali parte 5: Rabat

29-30 dicembre 2010
medina di rabat
torre hassan
La capitale del Marocco è una città bellissima, nella quale le numerose testimonianze della sua storia ormai millenaria si fondono in maniera più che armoniosa con l'elegante città moderna che i francesi hanno costruito a immagine e somiglianza di Parigi, con gli ampi viali alberati e i grandi palazzi governativi in stile coloniale, e che dal 1956 (anno dell'indipendenza del Marocco) gli stessi marocchini hanno abbellito ancora in modo da renderla il migliore spot pro-Marocco agli occhi dei numerosi stranieri, turisti o delegazioni politiche o uomini d'affari, che la visitano.

giovedì 2 maggio 2013

Tour delle Città Imperiali parte 4: Volubilis e Moulay Idriss

28 dicembre 2010
volubilis
Un'imperdibile escursione giornaliera per chi si trova a Meknes (ma anche a Fes, dalla quale distano poco più di 80 km) è quella al sito archeologico di Volubilis e alla vicina città santa di Moulay Idriss Zerhoun. 
Non vi sono autobus pubblici che permettono di coprire i circa 30 km che separano l'antica città romana da Meknes (anche se dalla stazione principale dei bus ve ne dovrebbero essere vari per Moulay Idriss), ma se non disponete di un'auto a noleggio come il sottoscritto (tra l'altro trovare la strada non è stato affatto difficile, basta dirigersi verso nord sulla statale 13, e comunque ci sono abbastanza indicazioni), potete sempre ricorrere a un comodo grand taxi.