mercoledì 26 febbraio 2014

Vlora, Saranda e la costa sud dell'Albania

30 dicembre 2013 - 1 gennaio 2014
fier
Per arrivare da Durazzo a Valona bisogna attraversare due delle principali città del paese: Lushnje e Fier. La prima è un importante nodo stradale ed è stata per pochi mesi nel 1920 capitale del paese ospitando un'importante conferenza che ha sancito la definitiva consacrazione di Tirana come capitale (il museo della conferenza, con documenti originali e reperti è forse l'unico sito interessante della città); vicino Lushnie inoltre c'è una bella laguna e una delle spiagge più famose e frequentate della nazione (che porta il nome di Divjake).
apollonia (foto presa dalla rete)
fier
Fier invece è un grosso centro industriale e commerciale di aspetto moderno, piacevolmente vitale ma che non offre nulla di particolare da vedere; è però la città più vicina ai due siti archeologici di Apollonia (circa 10 km a ovest) e Byllis (circa 40 km a sud-est, sulla strada che va verso Gjirokaster), tuttavia non vi sono mezzi pubblici per raggiungerli e il taxi è l'unico modo (ma secondo me non vale la pena spendere 12-15 euro solo andata per Apollonia che, benché abbastanza conosciuto, è un sito di secondaria importanza; infatti non ci sono andato), ma se siete automuniti potrebbero essere due interessanti escursioni.

cimitero dei martiri
memoriale ai martiri
monumento all'indipendenza








Vlora (Valona in italiano) è una delle città più antiche dell'Albania e vanta una storia molto importante visto che qui nel 1912 è stata proclamata l'indipendenza della nazione, e la città stessa ne ha ricoperto il ruolo di prima capitale. 
moschea colorata
municipio di valona
Anche qui ostelli non ve ne sono, ma gli hotel sono parecchi e molti sono anche di buon livello. L'Hotel  Vlora è un'ottima sistemazione, situata proprio al lato della principale piazza cittadina e ospitata in un alto palazzo moderno, offre delle stanze ampie e dotate di tutti i comfort, un ristorante e un bar caffetteria al piano terra, il tutto a prezzi molto buoni. 
sheshi flamurit
casa storica
La città però, nonostante la sua rilevanza storica e culturale e la presenza del secondo porto del paese, è piuttosto malconcia e fatiscente e turisticamente (a parte le spiagge che si affacciano sulla splendida baia) non offre molto se si viene in inverno.
Il centro storico si trova un paio di chilometri all'interno e il suo fulcro è la Sheshi Flamurit, un'ampia piazza-giardino, sorta dove c'era la casa (e ora c'è la tomba) di Ismail Qemali Vlora (padre della patria e primo presidente dell'Albania) dove spicca la presenza del Monumento all'Indipendenza.
moschea muradies
università di valona
A destra della piazza, proprio dietro l'Hotel Vlora, su una strada pedonale molto caratteristica (ma anche questa in cattive condizioni), Rruga Justin Godard, si affacciano delle abitazioni tradizionali in pietra bianca, mentre alle spalle dell'hotel una scalinata porta al Cimitero e memoriale dei Martiri di Guerra, da dove si gode anche di una vista panoramica. Sempre nella stessa zona, vicino al consolato italiano, c'è anche una piccola moschea colorata.
Più all'interno ancora, una piccola piazza con vari caffè fa da sfondo al Municipio, un bel palazzo in stile italiano costruito dai fascisti durante la loro occupazione; mentre subito a nord della piazza è zona di mercato.

primo governo albanese
porto di valona
bulevardi ismail qemal

Dalla piazza, dirigendosi invece verso sud lungo Rruga Ismail Qemali si incontra prima un palazzo storico, antica residenza di un parente di Ismail Qemali stesso, e poi la cinquecentesca Moschea Muradies, probabilmente il monumento di maggior valore culturale della città.
museo dell'indipendenza a valona
spiaggia sud-est
Davanti alla moschea parte il Bulevardi Ismail Qemal, un ampio viale lungo circa un paio di chilometri che conduce al porto e rappresenta il cuore pulsante della vita cittadina; su di esso infatti si affacciano molti negozi, bar, ristoranti e centri commerciali, oltre che il teatro cittadino, ed è percorso anche di sera da una moltitudine di persone che passeggiano tranquillamente. Il viale è forse l'unico punto di Valona di aspetto più moderno e in buone condizioni.
baia di valona
baia di valona
In fondo al viale, l'accesso al mare e chiuso dalla zona portuale, ma è da segnalare comunque la presenza dell'università e soprattutto, in fondo alla spianata dove ci sono anche alcune belle caffetterie, dal Museo dell'Indipendenza, uno dei più importanti dell'Albania, ospitato nella piccola costruzione dove fu appunto dichiarata l'indipendenza della nazione e dove lavorò il primo governo albanese. All'interno vi sono molti documenti e reperti originali utili per comprendere la storia della nazione albanese (le guide inoltre parlano italiano; anche qui l'italiano è abbastanza diffuso, anche se meno che nelle città più a nord).
strada verso la llogara
vista dal passo di llogara
Per raggiungere le spiagge si può andare, percorrendo poco più di un chilometro dalla rotatoria dove sbuca il Bulevardi, sia verso ovest che verso sud-est: la seconda opzione in particolare porta a un bel viale lungomare con le palme.
In inverno non sono molti i mezzi che da Valona si dirigono verso sud (il traffico passa principalmente per la strada interna che da Fier porta a Gjirokaster), tuttavia mettendosi sulla Rruga Gjergj Kastrioti, un ampio viale parallelo al Bulevardi dove passano i mezzi in transito, con un po' di fortuna si riesce a prendere un bus che percorre la strada costiera fino a Saranda (in estate i mezzi dovrebbero essere molti di più).

saranda
la costa presso himara
dhermi

La strada che percorre il tratto di costa meridionale albanese fino al confine con la Grecia è piuttosto stretta e tortuosa ma in condizioni più che decenti (al contrario di molte altre in Albania) e poi regala degli splendidi panorami sulla costa montuosa e sulle piccole baie che la costellano. Gli autobus però sono lentissimi e per percorrere i circa 130 km da Vlora a Saranda ci sono volute più di 5 ore.
saranda
albania del sud dalla fortezza
Il percorso segue dapprima la costa della baia di Valona fino alla cittadina di Orikum (che sorge sul sito dell'antica città greca che portava lo stesso nome) per poi inerpicarsi verso il passo di Llogara (a oltre 1000 metri di quota) da dove una lunga serie di tornati panoramici porta sulla bellissima costa caratterizzata da paesaggi selvaggi e mare bellissimo. Da qui si attraversano tutte le pittoresche cittadine di mare (mete turistiche molto frequentate in estate, ma in inverno sono immerse nella quiete assoluta) di Dhermi, Himara, Porto Palermo e Borsch, per poi arrivare finalmente a Saranda.
fortezza lekursi
fortezza lekursi
La città principale della zona costiera meridionale dell'Albania è un graziosissimo agglomerato di case, di costruzione prevalentemente moderna, posta ad anfiteatro intorno ad una piccola baia circondata dalle colline.
La sua fama come meta balneare (principalmente inerente il turismo interno, ma anche quello internazionale comincia a prendere piede) ha però favorito un boom edilizio che se da una parte ne ha potenziato i servizi e la possibilità ricettiva, dall'altro ha lasciato qualche struttura incompleta a deturpare il bellissimo paesaggio. 
laguna di ksamil e corfù
fortezza lekursi
Tra le molteplici offerte alberghiere, la più economica è l'ostello a conduzione familiare SR Backpackers: un appartamento con stanze adibite a dormitori, dai servizi essenziali ma pulito e accogliente, con le pareti riempite da scritte che testimoniano l'accoglienza dei proprietari e l'energia positiva ivi respirata da una moltitudine di backpackers provenienti da ogni parte del mondo (in quei giorni era chiuso, ma il proprietario mi aveva lasciato le chiavi nel negozio di alimentari al piano terra).

saranda
la baia e l'isola di corfù
saranda dalla fortezza

Le maggiori attrazioni di Saranda si trovano in realtà circa 17 km a sud del centro (ma ci sono dei minibus comunali che fanno la spola) e sono il piccolo centro di Ksamil, con la sua laguna e le sue bellissime spiagge, e le rovine di Butrinto, il più importante sito archeologico dei Balcani, che è patrimonio UNESCO. Tuttavia in inverno questi perdono di importanza (e poi il 1 gennaio il sito archeologico era chiuso) e infatti non c'erano altri turisti. 
moschea
interno della moschea
La cittadina è comunque piacevole con la sua rilassata aria marinara, le sue stradine parallele alla costa ma a livelli differenti, il suo bel lungomare con il porticciolo e le sue spiagge ghiaiose; ma è soprattutto il panorama sulla baia, chiusa dall'isola greca di Corfù, che rende il luogo incantevole. Il centro urbano è piuttosto piccolo, ma per ammazzare il tempo si può, con una camminata di tre quarti d'ora buoni, raggiungere la sommità della collina a sud del paese dove c'è la Fortezza Lekursi (in parte restaurata e trasformata in ristorante) da dove il panorama sulla città, sulla laguna di Ksamil e su Corfù è veramente impressionante. 
In paese sono da segnalare anche una piccola zona archeologica con le rovine di un'antica sinagoga (proprio a fianco del parchetto centrale, dove c'è anche il capolinea dei bus), un museo archeologico, una piccola moschea e una chiesa ortodossa.
Saranda è davvero un bel posto, ma forse è molto più godibile in estate che in pieno inverno, tuttavia la tranquillità e il silenzio (interrotto solo da un impressionante salva di fuochi artificiali a mezzanotte del 31 dicembre...gli abitanti ci sono, e la città non è poi così piccola) sono risultati molto piacevoli.

saranda e il porticciolo
butrinto (foto presa dalla rete)
butrinto (foto presa dalla rete)

chiesa ortodossa
rovine dell'antica sinagoga
corso di saranda








5 commenti:

  1. Cool Blog have! I will just wanna say thanks 4 that. If u would to visit my website visit it now. Thanks for your visit!
    hotel valona mare

    RispondiElimina
  2. Wow this blog is wonderful i like reading your articles. Stay up thhe great work! You realize, lots of persons arelooking around foor ths info, you could aid them greatly.
    hotel durazzo centro

    RispondiElimina
  3. Wonderful article! We are linking to this great post on our site.Keep up the good writing. hotel valona mare

    RispondiElimina
  4. This blog is further than my expectations. Nice work guys!! Visit: Spiagge a Saranda

    RispondiElimina
  5. Very interesting! This work is really satisfactory for us. Thanks
    spiagge a saranda

    RispondiElimina

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.